SPORT

 

Suddiviso in sezioni,comprende diverse tipologie di sport, tra cui la subacquea sia in apnea che con bombole, con indicazioni di come comportarsi in acque libere anche per chi fa solo nuoto.Come affrontare i mari tropicali, articoli ed altro, con introduzione all’apnea a alla immersioni con bombole.

Sport formativi sia per il fisico sia per il carattere, tenuti da esperti dei vari settori.

 

 

 

 

                                        VALERIA, CARLOTTA,  ALICE  AWAY.

E  si  proprio  così  via  in  un  tour a  bordo della  barca  di  Valeria  e  delle  sue  due figlie, per  un’escursione  giornaliera  nel  meraviglioso  mare  di  San Antioco (Sardegna sud), con  visita  all’isola  della  Vacca, nota  per  essere  l’unica  isola  ad ospitare  una  specie  unica  di  Falchi. Antica  isola  Romana custodisce  una  scalinata  in  pietra  costruita  dai  romani per  salire  sull’isola. Naturalmente  San Pietro  Carloforte, e  zone  limitrofe. Inoltre  Valeria  vi  procurerà maschere  e  pinne  per  lo  snorkelin ed  una  canna  da  pesca, che  se  sarete  fortunati  o  bravi, potrete  cucinarvi  poi  alla sera, il pesce  fresco pescato  da  voi. Ma  importante  il  pranzo  a bordo , preparato  dalle  signore, con spaghetti  ai  frutti  di mare  cotti  in  acqua  di mare  raccolta  al momento, vino  o  bevande  freschissime, frutta ecc., il  tutto servito  a bordo. La  barca  è  poi  munita  di  sdraio  per  prendere  il  sole. Che  volete  di  più! Trovate  Valeria, a  bodo  della barca  ormeggiata  in  fondo  al porto  di  San Antioco,  dopo  il  benzinaio  Agip. Telefono 349-0605292. Partenza  h.9/9,30 Ritorno 18/19.

Dimenticavamo  i meravigliosi  prezzi, nella  media  sia  Europea  sia  Overseas, 60 Euro a persona  full on  board,  compresa  di tutto  quanto  descritto.  Bambini  da  0 a  3 gratuiti, 3 - 16 anni  45 Euro.

 

Buona  passeggiata e  buona  pesca!!    

Corso Base Theta Healing - Milano, 12/13/14 Febbraio

Il nuovo seminario per principanti di 3 giorni che permette di acquisire una tecnica veloce, semplice ed efficace per connettersi alla nostra Saggezza, ottenere indicazioni, lavorare con l'amore incondizionato e realizzare concretamente i nostri sogni e le nostre aspirazioni in qualsiasi ambito della vita.

 

 

Prerequisiti : nessuno.

 

Si terrà a Milano (luogo da definirsi), dalle 9:30 alle 18:30 di ogni giornata.

 

Programma completo del corso: https://www.facebook.com/events/783507195111561/

 


Per maggiori informazioni e prenotazioni: 3498153871 o sara@saraverderi.com.

Per  voi  che  andate  o  siete  ai  tropici in  vacanza. 

Iniziamo  oggi  ad  entrare un po più  da  vicino nel mare che  ci  appassiona, guardandolo  sotto  un  altra  ottica, scendendo  sotto il  blu. Può  sembrare una  cosa  semplice, ma  in  effetti  non lo è, in  quanto  a  differenza  di quello  che  si pensa il  corpo  galleggia  nell’acqua  o perlomeno  esattamente  secondo  una  legge  fisica, la  legge  di  Archimede,  dice  che  un corpo immerso nell’acqua  riceve una  spinta proporzionale  all’insù in funzione  dal  volume  di  acqua  spostatao.Qindi  questo  vi  dovrebbe rassicurare perché il vostro  corpo riceverà una  spinta  che  non vi  farà  scendere  sott’acqua.In  questa parte  ci occuperemo  delle  nozioni  fondamentali per poter fare  qualche tuffo  a  qualche  metro  e  vedere  magari  qualcosa  di bello che  dalla  superficie  risulta vago. Dalla settimana  scorsa avete comprato pinne maschera  e  tubo, quindi ora  siete in  grado  di  fare  piccole  prove  per scendere  nel  blu.La  primissima  cosa  da  fare è  quella  di  avvicinarsi  alle  roccie  dove  le  barche  berchette  o motoscafi  non  si  avvicinano, in  caso  contrario è obbligatorio  un  comunissimo pallone con  bandierina segnasub a  cui  sarete  collegati con  una  corda almeno 25 metri che  segnalerà la  vostra  presenza. Fatto questo  iniziate a fare  normalissimo  snorkeling e  quando  vedete  qualche  cosa che vi attira, iniziate a piegarvi  iniziando  dalla testa  nell’acqua  ed alzando le  gambe in  alto  formano  un  angolo  a 45 gradi, praticamente  una  L, E POI  RADDRIZZATE SOTT’ACUQA TUTTO  IL COSPO CHE  DOVRA’  ENTRARE in  acqua  completamente  diritto.Solo così  riuscirete a  fregare  Archimede, e  riuscirete  a  scendere nel  blu. Attenzione  perché fino  circa  a 3 metri  la  spinta  di Archimede  vi impedirà  di  scendere, perdendo  forza  oltre i  tre metri.Considerate che solo il vostro  corpo  è  già 1 METRO  E 60-70.Quando  finalmente  avrete  sorpassato  i 3 metri, potrete rimettervi  in posizone orizzontale  e  godervi il panorama  fino  a  quando non  sentirete la necessità  di  respirare a  quel punto potrete con  un colpo  di pinne  riemergere.Importante  a  questo punto prima  di  respirare spingere fuori dalla bocca l’aria  per  liberare il tubo  dall’acqua  e riprendere a  respirare.Attenzione  a non  farvi prendere dal panico  e  dalla voglia  immediata  di  respirare cercando di togliervi  maschera  e tubo, potreste bere  un po  di  acqua  complicando la  semplice manovra  descritta.Ricordate inoltre  che  i nostri polmoni  hanno  circa  un 20% DI  ARIA  CHE  non  viene  mai  utilizzata,  quindi non  rimarrete  senz’aria, anche  se  con calma  svuoterete il vostro  tubo.A questo punto  dobbiamo  affrontare un’altra piccola  questione  che  è però  di fondamentale  importanza, la pressione.Ogni metro di  acqua ha  una  diversa pressione o  meglio  agisce sul nostro corpo aumentando la pressione, per  esempio  la pressione  esercitata  a 10 metri  sott’acqua è  esattamente il  doppio  della pressione  che normalmente  il nostro  corpo  riceve fuori  dall’acqua  nella  sfera terrestre in cui viviamo.Questo in pratica  non  ha nessuna  importanza  immediata  sul nostro  corpo tranne che  in  alcune  zone del  viso che  sono le orecchie, e i  seni  frontali e  mascellari. Ora  i seni  frontali,quindi la  zona  fronte, equilibria  da  sola  la  differenza  di pressione  come pure le mascelle, a meno  che  ci  sia catarro o quant’altro, mentre le  orecchie no.Le orecchie  hanno bisogno di  una piccola  manovra che  compensi  la variazione di  pressione,in caso contrario  si avrà la  rottura  della membrana  timpanica con entrata  di  acqua nell’orecchio medio,il  che  creerà  vertigini  e  scompensi  di stabilità  su  dove  andare.Non  vi  spaventate  tutto  questo  avviene  dai 2 ai 60 metri  di profondità e  viene  avvertito  con  un  dolore alle orecchie  che  va  aumentando.Quindi nessuna  paura, la membrana  timpanica  si  trova in  fondo  al  condotto  uditivo e  divide l’orecchio esterno  dall’orecchio  medio interno.Dopo il  timpano  tra  altri  elementi  parte un tubicino chiamato Tuba  di  Eustachio  che  è un tubo che  attraverso le  maschelle  giunge al naso.Ora la  membrana  timpatica  è  elastica  e  si  flette  o verso l’esterno o verso l’interno  e  questo ci  dà la  percezione  delle  vibrazioni  e  dei  suoni.Ora  quello  che  voi  dovrete fare è la  manovra  semplice  che fate  quando  vi  soffiate il naso. Ossia  chiudendo il naso  spingete l’aria  che  attraverso la  tuba  di Eustachio  arriverà  all’orecchio e spingerà la  membrana  riequilibrandola dalla pressione  che l’ha  spinta  all’interna dall’acqua  enrtata  nell’orecchio  esterno. Semplice no? Potete poi chiudere semplicemente  il naso  e  deglutire semplicemente questo porterà  aria  nella  tuba e  lì  subentrerà la  conformazione individuale  dell’orecchio  e  della  tuba.Quindi  ripetendo  chiudere il naso e o  deglutire cercando  di  attorcigliare  anche  la lingua per non  disperdere aria in  gola e se non bastasse passare  a  soffiare il naso  come  quando  avete il raffreddore.Importante è non farlo  con troppa  energia.Quindi prima  di  accusare il minimo dolore, appena  iniziate la  capovolta iniziare la  manovra  e  mantenerla  fino  alla  stabilizzazione  verticale, se  non  sentirete  dolore  sarà  andato  tutto perfettamente  bene, in caso  contrario  risalire immediatamente  e  riprovare.Considerate che  dopo  le prime  tre o quotrro  compensazioni le  tube  si aprono  e  basterà solo  deglutire.Infine  importante  sapere che  una  volta  compensato per ragioni fisiche  e  fisiologiche  la membrana  rimane  compensata  fino  a  circa  10- 12 metri  di profondità e andrà  ripetuta e poi  ancora  una volta  raggiunti i 20-24 metri. Ma  per voi  neofiti basterà la prima,attenzione  a non  abusare, e  a  non  scherzare l’orecchio  è  uno degli organi più  delicati,  quindi  iniziare subito dalla  capovolta  fino  alla  stabilizzazione , in caso di dolore  risalire immediatamente.Come  detto in precedenza oltre  a poter dare  dei traumi  all’orecchio  che   potrebbero  con il tempo  darvi problemi  di  udito, la  rottura  sott’acqua vi  porterà  a  perdere la  cognizione  di  dove  rimane la  superficie.Ultimo  ed  importante accorgimento  se  andate in mari  tipo Maldive, quindi molto  salini, ricordatevi  che  è importante  dopo  piccoli tuffi o  piccole  immersioni lavare immediatamente  quando uscite dall’acqua  le orecchie con  acqua  dolce, basterà buttare nelle orecchie  un po  di  acqua  della bottiglietta minerale. Meglio poi  utilizzare durante la notte delle  gocce che potrà ordinarvi il medico per disinfettare le  orecchie.Per oggi  mi sembra  che potrebbe  bastare, provate provate provate,sia  a  compensare le  orecchie sia  la  capriola, e  poi  vedrete che  meraviglia.   Buon  viaggio!   

IN  QUESTO  VIDEO FABIO  DEL  DIVING CORAL-REEF DI  S.ANTIOCO (SARDEGNA) CI  SPIEGA  COME  LAVARE  CORRETTAMENTE  L'ATTREZZATURA  SUBACQUEA  DOPO  OGNI  IMMERSIONE. FABIO  DOPO  LE  IMMERSIONI  PENSA  LUI  STESSO  A LAVARE  L'ATTREZZATURA  DEI  PROPRI  CLIENTI  SEGUENDO  QUESTO  SISTEMA  FACILE  E VELOCE.

RICORDIAMO  IL  CORAL REEF  E' UN  DIVING  RICONOSCIUTO DIAMOND.CELL.334.9538483.

Se  andate  a  S.Antioco  ,parliamo  come  sempre della  Sardegna  del  Sulcis, bella  e  poco  conosciuta, non  potete  fare  a  meno  di  andare  sul  lungomare  e tra  una  barca  e  l'altra  all'altezza  di  un  distributure  con  cane  a  6 zampe, amcio  fedele  dell'uomo  a  4  ruote, parliamo  di  Agip, VEDRETE  un  chiosco  in riva  al mare  il  Diving  Coral-Reef  del  grande  Fabio, istruttore  e  soprattutto esperto  di  lavori  subacquei, con  alle  spalle  anni  vissuti  nella  nostra  marina  Militare  come  naturalmente  subacueo, tel.0781-508796, mob.334-9538483, il  quale  vi  accompagnerà  in  due  immersioni  mattutine  nei  posti più belli  della  zona.Dispone  di  un  gommone  con un  bel 250 cavallini  che  in breve  vi  porterà avunque.I prezzi  sono  molto  buoni, ed  ha  anche  la possibiltà  del  Nytrox, inoltre importante  si  occuperà lui  di  lavarvi  l'attrezzatura  a  fine  immersione, servizio  non  da  poco.QUINDI  SE VOLETE  VERAMENTE  CONOSCERE  LE  MERAVIGLIE  DI  QUESTO  LUOGO, AFFIDATEVI  A  FABIO  ANCHE  SE  NON  SIETE  ANCORA  SUBACQUEI  VI  PORTERà LOSTESSO  A  VISITARE,  ANCHE  SOLO  PER  UN TUFFO  QUESTI LUOGI  INCONTAMINATI, RICORDATE  CHE  NELLE  GIORNATE  SENZA  FOSCHIA  E  VENTO  POTRETE  VEDERE DALLA  BARCA L'ANCORA  FINO  AD  OLTRE  DIECI  METRI. BUON  TUFFO E BUONA VISIONE.

COME  OGNI  ANNO  ANCHE  QUEST'ANNO  SIAMO  RITORNATOI  A  SANTA  MARGHERITA  LIGURE, DOVE  IN  COMPAGNIA  CON  L'AMICO  PIZZO  DELL'EUROPEAN  DIVING  CI  SIAMO  IMMERSI  NELLA  RISERVA NATURALE  NELLA ZONA  B.BENE  GODETEVI  IL  VIDEO  CHE  ABBIAMO  PREPARATO  PER  VOI. 

RIPRENDIAMO  CON  QUESTO INIZIO FREDDO MESE DI GENNAIO 2014 L'IMPEGNO DI  TUTTI  NOI  APPASIONATI  DELLA  SUBACQUEA  DI  FERMARE, L'INQUINAMENTO  DELLE  ACQUE, DA CUI DERIVA  LA  SOPRAVVIVENZE  DEGLI  ORGANISMI  ED  ESSERI VIVENTI  CHE  VI  ABITANO, E  CHE  A  VOLTE  FINISCONO  NEI  PIATTI  DELLE NOSTRE TAVOLE. PARLANDOVI  APPUNTO  DELL'INQUINAMENTO  DELLE ACQUE ED  IN PARTICOLARE  DEI  FIUMI, RIPORTANDOVI UNO  STUDIO  EFFETTUATO  DI RECENTE  NEL  TAMIGI, A  CUI  PENSIAMO  I NOSTRI  FIUMI NON  SARANNO  DA  MENO.

Scienziati scoprono che Hidden River piena di rifiuti Minaccia di devastare Wildlife-

 

Migliaia di pezzi di plastica sono stati scoperti , sommerse lungo il letto del fiume della parte superiore del Tamigi da scienziati della Royal Holloway , Università di Londra e il Museo di Storia Naturale .

Lettere dei subacquei devono essere preso in considerazione al momento, per prevedere la quantità di inquinamento entrare in nostri fiumi e mari , non solo quegli elementi che possiamo vedere in superficie e lavato fino a riva "

Dr Dave Morritt , Senior Lecturer in Biologia Marina presso il Royal Holloway, rileva che l'enorme quantità di plastica spettacoli recuperati vi è un flusso invisibile di spazzatura che fluisce attraverso Londra, che potrebbe essere una seria minaccia per la fauna acquatica . I risultati , pubblicati online a Marine Pollution Bulletin , evidenziano la causa di preoccupazione , non solo per gli ecosistemi di tutto il fiume, ma per il Mare del Nord , in cui i flussi Tamigi . l’utilizzo di reti progettate per catturare granchi guanto cinesi, Royal Holloway e gli scienziati Museo di Storia Naturale rifiuti raccolti nel corso di una prova di tre mesi documentati . Più di 8.000 pezzi di plastica sono stati raccolti , tra cui un gran numero di pacchetti di sigarette , involucri alimentari e coppe , ma più di un quinto dei rifiuti era costituito da prodotti sanitari .

Il Dr Dave Morritt , Senior Lecturer in Biologia Marina presso il Royal Holloway e co- autore dello studio , dice : "L'aspetto singolare dello studio è che queste reti sono originariamente progettati per intrappolare i pesci e granchi si spostano lungo il letto del fiume , in modo che possiamo vedere che la maggior parte di questa cucciolata è nascosta sotto la superficie . questa cucciolata subacqueo deve essere preso in considerazione quando predire la quantità di inquinamento entrare in nostri fiumi e mari , non solo quegli elementi che possiamo vedere in superficie e lavato fino a riva. i potenziali impatti questo potrebbe avere per la fauna selvatica sono di vasta portata : non solo sono le specie che vivono dentro e intorno al fiume colpiti , ma anche quelli nei mari che i fiumi alimentano " .

Rifiuti raccolti per lo studio è solo una piccola istantanea del volume di rifiuti che può esistere nella parte inferiore del Tamigi . I sacchetti di plastica e altri oggetti di grandi dimensioni era improbabile impigliarsi nelle piccole reti così la vera portata del problema è ancora sconosciuta .Il dottor Paul Clark , ricercatore , presso il Museo di Storia Naturale e co- autore dello studio ha detto: . " Tutto questo spreco , che era per lo più di plastica , era nascosta sott'acqua in modo londinesi probabilmente non si rendono conto che è lì di plastica può avere un impatto negativo sulla vita sottomarina . pezzi di grandi dimensioni in grado di intrappolare gli animali , ma piccoli pezzi possono essere in advertently mangiato . Questa cucciolata si muove su e giù per il letto del fiume a seconda delle maree . il movimento fa sì che i pezzi di plastica per abbattere in frammenti più piccoli . Questi sono piccoli abbastanza per essere mangiato da anche gli animali più piccoli , che sono a loro volta mangiati dai pesci più grandi e gli uccelli . Una volta digerito , plastica può rilasciare sostanze chimiche tossiche che vengono poi passati attraverso la catena alimentare . Queste sostanze chimiche tossiche , in dosi elevate , può nuocere alla salute di fauna selvatica . "

Gli scienziati sono sempre più pressante per le modifiche sia politiche e comportamenti dei consumatori , come i pericoli di materie plastiche diventano più evidenti .

La storia di cui sopra si basa su materiali forniti dalla University of Royal Holloway di Londra .

 

 

DISPONIBILE L'ULTIMA  PUNTATA  DI "REMINDS OF PORTOFINO TRA  MITO  E REALTA "OLTRE  A  VEDERE UN PEZZO  DI  MARE  TROVERETE  ANCHE  LE  SPIEGAZIONI  PER  MANGIARE  O  CENARE   DOPO UNA  STUPENDA  IMMERSIONE IN UNA  TRATTORIA  TIPICA  DI  SANTA  MARGHERITA. DALLA  SIMPATICISSIMA  SIGNORA  CESARINA.

CONTINUIAMO A  FARVI  VEDERE  LA  BELLEZZA  DEL  FONDALE  MARINO DELLA  ZONA  PROTETTA  DI  PORTOFINO, SAN  FRUTTUOSO  E  SANTA  MARGHERITA,CON  UN  PICCOLE  BRIEF  DI  LEZIONE  SUBACQUEA  PER  CHI  VOLESSE  AVVICINARSI  A  QUESTO  MERAVIGLIOSO  SPORT E  DIVERTIMENTO.

ECCO  DISPONIBILE  LA  2°PARTE  DEL  VIDEO  DEDICATO  A  PORTOFINO ED ALL'AREA MARINA PROTETTA. NELLA PROSSIMA 3° PARTE  DISPONIBILE LE  IMMAGINI  DELL'AREA MARINA, ANCHE  SUBACQUEA.

DISPONIBILE  IL  NUOVO  VIDEO " REMIND  OF  PORTOFINO  TRA MITO  E  REALTA' SULLA MERAVIGLIOSA COSTA  DI  PORTOFINO  CON  UNA SPLENDIDA  IMMERSIONE  ALLE  TORRETTE  LOCALITA'  ESTREMA DELLA  ZONA  PROTETTA  TRA  SAN  FRUTTUOSO  E  PORTOFINO. NON SCRIVIAMO  COMMENTI  IN  QUANTO  IL  VIDEO  SPIEGA DETTAGLIATAMENTE  LA  STORIA  DI  PORTOFINO,  IL  LUOGO  DI  IMMERSIONE , PROFONDITA' ECC. INOLTRE  TROVERETE UNA PICCOLA  PARTE  DEDICATA  AD UN  TIPICO  RISTORANTE  DELLA  ZONA.